Il fascino di Cisternino: un borgo incantato nel cuore della Valle D’itria

Chiama

Whatsapp

Email
My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Il fascino di Cisternino: un borgo incantato nel cuore della Valle D’itria

 

La Valle d’Itria è un territorio vasto e pieno di sorprese. Tra case bianche e un ambiente rustico, tipico della macchia mediterranea, sorge Cisternino, uno dei borghi più caratteristici della zona. Passeggiare per le vie di questo magnifico Paese, vi farà sognare e avere come la sensazione di essere in un’epoca lontana e dimenticata. 
La peculiare “architettura spontanea” è una delle caratteristiche che rende Cisternino una preziosità indiscussa in tutta l’area circostante. Questo modo di costruire, pone gli architetti dinnanzi ad una sfida non da poco: progettare senza seguire un piano urbanistico prestabilito.

Uno dei luoghi di ritrovo centrale di Cisternino è Piazza Garibaldi, che unisce la città ai luoghi di maggiore interesse. Tra vicoletti e archi tipici, ci s’imbatte nella Chiesa Madre di San Nicola. Questa struttura, risalente all’epoca romanica, ospita delle storiche opere del 1500 di alto livello artistico, come la scultura in pietra raffigurante la Madonna con Bambino. La facciata, invece, fu ricostruita nel 1800 e segue lo stile neoclassico. Tra le zone più famose vi è anche Piazza Vittorio Emanuele, in cui si erge la famosa Torre dell’orologio, luogo unico e incantevole. Adiacenti a uno dei lati della Villa Comunale, vi sono la Torre Grande e la Porta Grande. Oggi la Torre Grande, alta 17 metri, funge da belvedere ma, all’epoca di Federico II, era uno dei punti di controllo di tutto il territorio.

Altre strutture, di rilevante importanza storica, sono la Chiesa di Santa Lucia del  XVII secolo,  quella di San Cataldo, risalente all’epoca barocca e la Chiesa di San Quirico del 1600. Il luogo di culto più antico in assoluto, invece, è costituito dalla Chiesa romanica della Madonna d’Ibernia, risalente al 1100. 

È necessario considerare che Cisternino, nata dopo la guerra di Troia, compare nella lista dei borghi più belli d’Italia, e Bandiera Arancione del TCI. Tra tutte le possibili mete della Valle d’Itria, è una delle migliori aree lontane dal caos cittadino che, pur essendo una zona turistica, riesce a preservare tranquillità, tradizione gastronomica e cultura locale. Non bisogna dimenticare che è possibile cercare una soluzione per trascorrere la propria permanenza in questo storico luogo che rispecchia la tradizione.
Lasciatevi inondare dai profumi e dagli autentici gusti pugliesi, unendo passato e presente in un’unica percezione, che vi farà perdere la cognizione del tempo, catapultandovi in un’altra dimensione.
 

STAI CERCANDO UNA CASA PER LE VACANZE? CERCA TRA LE NOSTRE PROPOSTE