Novità nel settore immobiliare: trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà

Chiama

Whatsapp

Email
My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Novità nel settore immobiliare: trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà

 

Il mercato immobiliare è in continuo mutamento e, a tal proposito, sono state stabilite delle nuove leggi per agevolare il passaggio da diritto di superficie a diritto di proprietà. Attraverso la delibera n.16 del 5 marzo 2020, approvata dal Consiglio del Comune di Martina Franca, tutti gli immobili costruiti nell’ambito degli interventi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) convenzionati (art. 35 L. 865/71) possono richiedere la suddetta trasformazione.

Questa novità è vantaggiosa per via del valore d’acquisto dell’immobile in questione. Infatti, è necessario specificare che, con la trasformazione dal diritto di superficie a diritto di proprietà, il valore dell’appartamento aumenta.

 

Che differenza c’è tra diritto di superficie e piena proprietà?

Il diritto di superficie, al contrario di quello di proprietà, ha una durata temporanea. Possedere la piena proprietà, invece, equivale ad una totale titolarità del bene, includendo la superficie su cui esso è edificato, senza limiti di tempo. 
Un immobile costruito con diritto di superficie, è una concessione data dal Comune per la costruzione del suddetto su territorio di proprietà comunale. Ciò significa che dopo 99 anni si perde il diritto che, però, può essere rinnovato per altri 99 anni. Il limite di tempo, potrebbe variare ed essere minore, in base alla convenzione stipulata. 
C’è da tener presente che il diritto di superficie implica limiti sulla libera commerciabilità, nonostante il prezzo dell’immobile sia minore rispetto ad uno di proprietà. Questo significa che, qualora si voglia vendere un immobile con diritto di superficie, il prezzo di vendita non può essere diverso da quello della convezione stipulata in precedenza con il Comune su cui si erge. Inoltre, la suddetta convenzione potrebbe contemplare anche limiti che implicano la vendita solo a persone con determinati requisiti.

Questo discorso cambia con Il diritto di piena proprietà. Essendo l’unico proprietario dell’immobile, infatti, vi è pieno diritto decisionale su di esso, anche in caso di vendita. 
 

Come si richiede la trasformazione da diritto di superficie a piena proprietà

La modulistica per la richiesta è scaricabile al seguente link. Per quanto riguarda la documentazione da allegare, invece, sono necessarie le copie di titolo di proprietà, documento d'identità e codice fiscale, convenzione e tabelle millesimali.
 

STAI PENSANDO DI COMPRARE CASA? RICERCA TRA LE ULTIME NOVITÀ