Mercato immobiliare delle masserie in Puglia

Chiama

Whatsapp

Email
My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Mercato immobiliare delle masserie in Puglia

Cambiare vita e abbracciare una sana routine all'insegna della natura e dei prodotti genuini è la motivazione che sprona chiunque abbia voglia di mettersi in gioco e lasciarsi alle spalle la trafficata città. Acquistare una masseria è una delle scelte che alletta costantemente e a cui hanno ceduto ultimamente anche i più facoltosi personaggi dello spettacolo.

Ritagliarsi un angolo di benessere per potersi rifugiare in una terra ricca di storia come la Puglia, è uno dei migliori investimenti da prendere in considerazione.

Infatti, bisogna considerare anche che, acquistare una masseria significa puntare sul turismo sostenibile e sull'auto produzione, al fine di creare una piccola realtà imprenditoriale sana e all'insegna della tradizione.
 

Come scegliere una masseria?

In primo luogo, per scegliere una masseria è necessario avere ben chiaro il budget a disposizione da destinare all'investimento. Durante la scelta si deve tener presente che la posizione incide sul prezzo finale e, di solito, le masserie più prossime al mare, sono anche le più costose.
Stabilito il budget d'investimento, non bisogna dimenticare di considerare anche l'eventuale ristrutturazione. Essendo immobili molto antichi, infatti, è probabile che ci si trovi dinnanzi a strutture da rimodernare. Ad ogni modo, nel caso in cui non si voglia spendere troppo per la messa a nuovo, è consigliabile optare per una struttura già pronta per essere vissuta o con pochi dettagli da rifinire.
Un altro fattore che incide sul valore della masseria è la presenza della piscina. Infatti, in una struttura ricettiva di questo genere, è un dettaglio che non può assolutamente mancare. Qualora non sia presente, è possibile tenere in conto una possibile costruzione, sempre ammesso e concesso che le condizioni del terreno lo permettano. In caso positivo, è possibile pensare all'installazione di una biopiscina, per puntare sul risparmio sia dal punto di vista costruttivo, sia per quanto riguarda la manutenzione.
 

Come recuperare e ristrutturare una masseria?

Nell’eventualità la scelta ricada sull'acquisto di un rudere da trasformare in masseria o su una struttura datata che ha bisogno di una messa a nuovo, è importante, come prima cosa, considerare lo stato degli impianti. Infatti, c'è da sottolineare che, potrebbe essere possibile riscontrare qualche anomalia dovuta ad un impianto datato e la relativa messa a norma.
Per quanto riguarda il progetto vero e proprio, invece, è consigliabile tentare di creare un ambiente che si possa immedesimare ed amalgamare con la natura circostante. Mantenere la struttura esterna in pietra viva, potrebbe essere un magnifico esempio da seguire. Dal punto di vista strutturale, durante la ristrutturazione, è bene considerare anche ipotetici cedimenti o rifacimento del tetto. Dopo di che, è possibile passare alla coibentazione al fine di garantire un ambiente piacevole durante tutte le stagioni.
Il recupero degli interni va considerato di pari passo ed è sempre consigliabile fare in modo che rispecchi la tradizione contadina del passato. Per le pareti interne, il bianco costituisce sempre la scelta migliore e, per gli arredamenti, invece, puntare sul legno e su oggetti antichi, sarebbe l'ideale. 
 

VUOI ACQUISTAREUNA MASSERIA? DAI UNO SGUARDO ALLE NOVITÀ