My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Cambio casa: i primi lavori di ristrutturazione obbligatori da fare ancor prima di entrare

 

Nel momento in cui si è in procinto di cambiare casa è necessario stabilire quali sono le priorità da tenere in conto al fine d'iniziare i lavori ancor prima di metterci piede.
Il segreto sta nel dare priorità agli interventi definiti come “invasivi”, ovvero tutti quelli con cui sarebbe impossibile convivere in corso d’opera.
Ricorda: prima di avventurarti nel mondo della ristrutturazione di una casa, pianifica bene gli interventi da fare e contratta professionisti fidati affinché possano svolgere nel minor tempo possibile i lavori, senza mettere da parte la qualità.

 

Gli impianti hanno la priorità 

Che si tratti di riscaldamento, climatizzazione, acqua, gas o luce, gli impianti sono sempre una priorità nel momento in cui è necessario capire da dove iniziare. Il più delle volte, infatti, sono proprio questi gli interventi delicati che richiedono una maggiore manodopera e che prevedono problemi di carattere generale. Restare in casa durante la ristrutturazione degli impianti non è piacevole, poiché, il più delle volte, questi interventi prevedono abbattimenti di muri o cambiamenti che implicano l’impossibilità di vivere nell’ambiente in questione, anche a causa dell’impraticabilità che comporta.

 

Non dimentichiamoci dei pavimenti  

La sostituzione del pavimento è un altro intervento cosiddetto “invasivo”, in quanto vi è molta generazione di polvere e potrebbe anche risultare non adatto all’essere calpestato. Ovviamente tempistiche e limitazioni dipendono dal tipo di pavimento che si desidera installare. A ogni modo, bisogna tener sempre presente il periodo di fissaggio del massetto e l’esecuzione dello shock termico. In caso in cui si tratti di parquet, andrebbe installato per ultimo, poco prima dell’arrivo dei mobili.

 

L'abbattimento dei muri dona ambienti diversi

Uno dei problemi da affrontare durante una ristrutturazione è, senza dubbio, legato agli spazi. Quando non si è contenti della disposizione degli ambienti all’interno dell’abitazione, sorge la necessità di abbattere dei muri per ingrandire o costruirne altri al fine di stabilire confini.
Essere in casa durante queste operazioni è praticamente impossibile a causa della polvere che viene alzata e rumore provocato.

 

I sanitari: cambiamento da non sottovalutare

Un’altra operazione da fare ancor prima di entrare in casa è il cambio dei sanitari. In caso in cui sorgano dei problemi idraulici e la sostituzione duri più del previsto, si verrebbe incontro a problemi logistici e, chiaramente disagi di carattere generale, che genererebbero difficoltà di permanenza. 

 

Come detto in precedenza, per ristrutturare casa è sempre meglio affidarsi a un professionista di fiducia che potrebbe farvi risparmiare tempo e soldi. In caso in cui si tratti di una vecchia dimora, vi ritroverete dinnanzi a scelte dettate dal periodo di costruzione. L’aiuto di un architetto, dunque, sarà indispensabile per aiutarvi a vederci chiaro e sfruttare al meglio gli spazi a disposizione.
Ricordate sempre che è importante riuscire a fare delle scelte intelligenti che salvaguardino anche l’ambiente. Una casa eco-friendly non solo vi permetterà di vivere bene, ma darà una mano all’intera umanità.
 

STAI CERCANDO UNA NUOVA CASA? DAI UNO SGUARDO ALLE NOSTRE OFFERTE!